Scott Fortner, uno dei più grandi collezionisti di Marilyn Monroe: “Gli indizi che ci dicono che la foto di Marilyn incinta è una fake news”


Un paio di giorni fa, il Daily Mail ha pubblicato delle foto esclusive e “mai viste prima” che mostrano una splendida Marilyn Monroe “in dolce attesa”. Foto scattate nel lontano 8 luglio 1960 a New York e vendute nel novembre del 2016 dalla Julien’s Auctions, una casa d’aste di Los Angeles. Scatti che provenivano dalla collezione privata di Frieda Hull, una delle “Monroe Six”, un gruppo di donne fan dell’attrice, che la seguiva passo passo durante i suoi soggiorni a New York. Nell’articolo viene presentata la testimonianza di Tony Michaels, l’uomo che ha comprato le foto all’asta, in cui afferma di aver saputo da Frieda, sua vicina di casa, della relazione tra l’attore Yves Montand e Marilyn, nata durante le riprese di “Facciamo l’amore”, fatto già noto, e che questo l’avrebbe messa incinta. Scott Fortner, uno dei maggiori esperti e collezionisti al mondo di oggetti, autografi e tutto ciò che si possa collegare a Marilyn Monroe, però, ha dichiarato che la storia di quelle foto “è un chiaro esempio di fake news”: “Impossibile che Marilyn Monroe fosse incinta all’epoca”.

Never-before-seen photos of secretly pregnant Marilyn Monroe https://t.co/1QIR39svOQ pic.twitter.com/F7Ft2isTXL

— Daily Mail Celebrity (@DailyMailCeleb) 15 febbraio 2017

“In una delle didascalie delle foto pubblicate dal Daily Mail risalente al gennaio 1960 – spiega Fortner – “viene descritta la ‘pancia piatta di Marilyn sul set di “Facciamo l’amore”. Agli inizi di giugno, però, si può chiaramente vedere il pancione’. Ma in quello scatto è difficile vedere il ventre di Marilyn, in quanto è coperto dal braccio, quindi la loro prova non è valida”. “Anche perché – prosegue Fortner – è risaputo che Marilyn, avesse qualche chilo in più agli inizi degli anni ’60”.

marilyn monroe

Fortner è più che convinto: “Marilyn non era incinta, è fuori discussione. Ogni giorno della sua vita è documentato. Se avesse aspettato un bambino nel 1960 lo sapremmo di certo. Come sappiamo, infatti, che rimase incinta tre volte. Nell’estate del ’56, mentre recitava in ‘Il principe e la ballerina’, nell’estate del ’57 e l’ultima volta nel ’58, durante le riprese di ‘A qualcuno piace caldo’. Ma perse il bambino nell’inverno dello stesso anno. Da quel momento, Marilyn non provò più ad avere figli”.

Un’altra prova a sostegno della tesi di Fortner gliela fornisce la stessa Marilyn: “Molti, quasi tutti, sono a conoscenza di quanto la Monroe tenesse alla sua immagine e alla considerazione del pubblico. Mai e poi mai avrebbe dato il permesso a qualcuno di fotografarla se fosse stata in attesa di un bambino di Yves Montand, quando ancora sposata con Arthur Miller”.

Un altro dubbio lo solleva l’attuale proprietario dei beni di Frieda Hull, amico di vecchia data di Frieda. La donna lasciò a lui tutte le foto presenti nel suo archivio e i memorabilia di Marilyn. “Frieda non fece mai parola della storia né gli fece intendere nulla – afferma Fortner – quindi perché condividere questa informazione con qualcuno con cui, tra le altre cose, ha avuto un litigio, e non altri?”.

Un’altra questione riguarda l’esclusività di queste foto. “Una di queste foto ‘inedite’ – come sottolinea il collezionista – era già stata pubblicata, nel 1991 per la precisione, nel libro di James Haspiel, ‘Marilyn: The Ultimate Look at the Legend'”. Lo stesso Fortner ha avuto accesso a queste foto, avendo curato il catalogo della collezione di Frieda Hull per la Julien’s Auctions proprio in vista dell’asta di novembre. 550 istantanee e 150 diapositive. Analizzate una a una. E tra queste c’erano anche le foto “esclusive”. “Non c’era alcun appunto su queste foto, niente che le segnalasse come ‘speciali’ o altro. Nulla che facesse riferimento al fatto che Marilyn fosse incinta. Eppure in altre foto, sul retro, ci sono degli appunti scritti a mano dalla stessa Frieda in cui viene descritto quanto fotografato e perché. Se queste foto erano così importanti – conclude Fortner – perché sul loro retro non c’è scritto nulla? Ma soprattutto, perché in tutta la collezione di Frieda non è presente il minimo accenno alla presunta gravidanza di Marilyn?”.

Leggi articolo completo…
Author: